Fatto in casa: Come coltivare e curare una pianta di limoni in vaso
Ricette per l'autoproduzione casalinga. Fai da te cosmetica, prodotti per la pulizia, e oggetti d'arredo. Rimedi naturali per la salute. Tanti consigli pratici per il risparmio. Questo è Fareacasa.it
Fatto in casa

Idee tecniche e consigli per risparmiare nella vita quotidiana.

Come coltivare e curare una pianta di limoni in vaso

Un albero di limoni in vaso 
Il limone è indispensabile in cucina, e si presta a tantissime soluzioni non solo come ingrediente in ricette, ma  grazie alle sue elevate capacità disinfettanti è un utile alleato nelle pulizie e non solo. Ma per coltivare il limone in casa non è necessario un giardino o un appezzamento di terra, ma è sufficiente un vaso da tenere in terrazzo o sul balcone per avere limoni freschi e biologici a portata di mano, e che danno un tocco di colore con i suoi fiori bianchi che sbocciano a primavera ed i principi d'estate. Con questo articolo impareremo a piantare, coltivare e curare i limoni in casa con dei semplici e pratici consigli, e si potranno raccogliere i profumati e succosi agrumi già in giovane età della pianta.
Come piantare i limoni in vaso:
- il periodo migliore per piantare il limone è la tarda primavera fino al principio d'estate.
- Il vaso ideale per cominciare la coltivazione del limone direttamente dal seme è di 30 cm di diametro e non deve essere di plastica ma preferibilmente di pietra o terracotta. 
- Il terriccio con cui andrà riempito il vaso dovrà essere ricco di sostanza nutritivi, e per andare sul sicuro usare un terriccio specifico per agrumi. 
- A questo punto interrare il seme e annaffiare regolarmente fino a quanto la pianta non sarà germogliata.
- Il tempo necessario affinchè questo avvenga sarà di 4-6 settimane.
- Una volta che la pianta avrà raggiunto i 15-20 centimetri di altezza andrà rinvasata come spiegheremo più avanti.
- Naturalmente nei vivai si trovano piante già di qualche anno di età che vanno semplicemente messi in un vaso idoneo e coltivati come spiegato in seguito.

Dove posizionare la piante di limone:
- L'ambiente ideale per una crescita ottimale dell'albero di limoni deve essere pieno di luce e di aria umida, questo per evitare che le foglie si secchino.
- Quindi trovare un posto all'esterno della casa che garantisca alla pianta almeno 6-8 ore di sole durante la bella stagione.
- Il limone soffre il vento, quindi è bene posizionare la pianta vicino a pareti soleggiate.

Potrebbero interessarti:
- In inverno bisogna proteggere la pianta dalle gelate tipiche della stagione fredda.
- Nel caso non si abbia la possibilità di riporla in una serra, quantomeno proteggerla sotto una tettoia, e comunque orientarla verso sud.
- Si può anche proteggere la pianta con gli specifici teli protettivi.
- Non metterla dentro casa in quanto la pianta necessità di umidità e un ambiente riscaldato e secco sarebbe fatale.

Concimazione dei limoni coltivati in vaso:
- Gli elementi fondamentali per il limone sono il fosforo, il potassio e l'azoto da somministrare soprattutto in primavera e nel periodo di maturazione dei frutti, ma anche ne resto dell'anno non deve mancare la concimazione anche se praticata in tempi più ampi.
- I concimi più giusti, oltre che a fosforo, potassio ed azoto devono contenere ferro, zinco, rame, manganese e mobildeno. 
- Ottimo anche il compost casalingo ed il lupini secchi triturati.


Il rinvaso dell'albero di limone: 
- Periodicamente la pianta ha bisogno di essere rinvasata in un vaso più grande per permettere lo sviluppo delle radici e della pianta stessa.
- Con il rinvaso si utilizza nuovo terriccio, che a differenza di quello vecchio ormai impoverito, è ricco  di sostanze nutritive che daranno linfa rinnovata allo sviluppo dell'albero.
- Il mese ideale per il rinvaso del limone è giugno, ma può andare bene tutta la primavera ed il principio dell'estate.
- Una pianta giovane va rinvasata ogni 2-3 anni, mentre per una pianta adulta si può far trascorrere anche 4 anni tra un rinvaso e l'altro. 
- Il nuovo vaso deve essere leggermente più grande del precedente, e la misura ultima da raggiungere sarà di 70-80 cm di diametro. Non bisogna avere fretta di utilizzare subito un vaso di queste misure ma bisogna arrivarci gradualmente rinvaso dopo rinvaso.

Come potatura della pianta di limone:
- La potatura si effettua prima della fioritura, quindi tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera.
- La potatura non deve essere eccessiva e bisogna limitarsi ad eliminare i rami non portanti e le parti secche, e fare in modo che l'aria e la luce circolino bene e liberamente.

Potrebbero interessarti: 
Come e quando annaffiare la pianta di limone:
- Annaffiare quotidianamente. La terra deve essere umida e senza ristagni d'acqua.
- Durante la fioritura e la maturazione dei limoni aumentare la quantità d'acqua per soddisfare la maggiore necessità della pianta.
- Un modo per capire se la pianta ha poca acqua è la presenza di foglie gialle. Questo è un chiaro sintomo di carenza d'acqua.

Parassiti del limone - conoscerli e combatterli:
- Il parassita più pericoloso è il fungo che rende le foglie ed i rami secchi.
- Se dovessero manifestarsi questi sintomi bisogna potare le parti interessate dal parassita.
- Altro fungo pericoloso è quello che colpisce la corteccia dell'albero generando parti gommose che tendono ad arrivare sino alle radici seccandole.
- La contromisura è eliminare la parte di corteccia infestata dal fungo e porre dei sali rameici sulle ferite.
- Per finire c'è la cocciniglia che va contrastata eliminando la patina che formano sui rami e pulendo le foglie con un batuffolo imbevuto di alcol. 


Nessun commento:

Posta un commento