Fatto in casa: Rimedi naturali per non piangere quando si sbuccia una cipolla
Ricette per l'autoproduzione casalinga. Fai da te cosmetica, prodotti per la pulizia, e oggetti d'arredo. Rimedi naturali per la salute. Tanti consigli pratici per il risparmio. Questo è Fareacasa.it
Fatto in casa

Idee tecniche e consigli per risparmiare nella vita quotidiana.

Rimedi naturali per non piangere quando si sbuccia una cipolla



Perchè si piange quando si sbuccia una cipolla:
E' inevitabile: ogni volta che si sbuccia una cipolla si inizia a lacrimare, praticamente si piange. Perché succede questo?  Le cipolle assorbono zolfo durante la loro crescita e maturazione. Questo fa sì che nel momento in cui vengono affettate rilasciano una sostanza chiamata allinasi e altri gas irritanti gli occhi. Sotto l'effetto di questi gas, il nostro organismo attua le sue misure difensive, che consistono in lacrime, le quali contrastano le sostanze nocive. Ma queste sostanze a contatto con le lacrime formano acido solforico. Ecco spiegato perchè gli occhi tenderanno a bruciare ancora di più.

Come sbucciare le cipolle senza piangere:

- Tagliare e sbucciare le cipolle tenendole il più lontano possibile dal viso. E soprattutto fare attenzione a non strofinarsi gli occhi durante questa operazione.

- Un errore molto diffuso è quello di sbucciare la cipolla dopo aver prima tagliato la parte inferiore e quella superiore per facilitare la sbucciatura. Ma questo non fa altro che liberare subito i gas irritanti, per cui è sempre consigliabile sbucciare prima di tagliare.

Potrebbe interessarti: Far passare il mal di testa con i rimedi naturali

- Una volta che la buccia è stata tolta, gettarla subito in modo da tenere definitivamente lontana una fonte di irritazione.

- Sciacquare la cipolla in acqua fredda, o immergerla in una bacinella di acqua, e tagliarla a metà in questa condizione. In questo modo l'acqua penetrerà all'interno e contrasterà i gas. Mentre si taglia una metà, lasciare l'altra metà lontana dal piano di lavoro e con la faccia rivolta in basso.

- Riporre la metà cipolla affettata nella pentola o tegame di cottura, purchè sia lontano dal piano di lavoro.

- Sciacquare nuovamente la seconda metà e procedere come fatto in precedenza con la prima metà. Se tutto è stato fatto con attenzione gli occhi non avranno lacrimato, al massimo si sarà sentito un leggero pizzicare.

Potrebbe interessarti: Sterilizzare e pulire la lettiera del gatto in modo 100% naturale ed ecologico

I rimedi naturali della tradizione per tagliare una cipolla senza piangere:
- Candela: accendere una candela abbastanza vicino il piano di lavoro. La fiamma dovrebbe neutralizzare i gas irritanti.

- Sciacquare il coltello: come spiegato prima, l'acqua fredda neutralizza gli effetti irritanti, quindi sciacquare abbondantemente e ripetutamente il coltello, soprattutto quando si avvertono i pizzichi agli occhi.

- Frigorifero: il freddo fa sì che il processo di rilascio dei gas sia rallentato. Quindi è consigliabile lasciare le cipolle in frigorifero almeno 15 minuti prima di affettarle.

- Aceto: una miscela di aceto ed acqua in parti uguali nebulizzata sulle cipolle dopo ogni taglio aiuta a prevenire irritazioni agli occhi.

Per saperne di più : 
Pulizie creative. Detersivi e cosmetici naturali fai-da-te. 25 ricette per le pulizie e la cura di sé
Pulizie lampo. Un'ambiente a specchio con soli 15 minuti al giorno
Pulizie con i segreti della nonna 

Se l'articolo ti è piaciuto RESTA SEMPRE AGGIORNATO ISCRIVENDOTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER CLICCANDO QUI

Nessun commento:

Posta un commento