Fatto in casa: Trappola per zanzare naturale fai da te
Ricette per l'autoproduzione casalinga. Fai da te cosmetica, prodotti per la pulizia, e oggetti d'arredo. Rimedi naturali per la salute. Tanti consigli pratici per il risparmio. Questo è Fareacasa.it
Fatto in casa

Idee tecniche e consigli per risparmiare nella vita quotidiana.

Trappola per zanzare naturale fai da te


L'arrivo dell'estate coincide con l'invasione delle fameliche zanzare. Il loro fastidioso e minaccioso ronzio fa da colonna sonora alle nostre notti estive e le punture saranno il vero souvenir della bella stagione.
Una trappola è ciò che ci vuole, considerando che i vari pesticidi chimici oltre a far male alla salute ad all'ambiente non sempre risultano efficaci ed anche spalmarci il corpo di unguenti vari non sempre risulta efficace contro i pizzichi, vuoi che sia stato steso male vuoi che non siano efficaci contro determinate specie di zanze, la guerra contro questi malefici insetti spesso risulta costosa e perdente.
Tanto vale crearci da noi un rimedio del tutto naturale e senza additivi chimici.

Ecco di cosa abbiamo bisogno:
- 1/2 tazza d'acqua a temperatura ambiente
- 1/2 tazza di zucchero
- 1 gr di lievito di birra
- 1 bottiglia di plastica da 2 litri
- nastro isolante

Potrebbe interessare: Anzizanzara naturale fai da te

Procedimento:
- tagliare a metà la bottiglia di plastica
- infilare la metà della bottiglia col collo (ricordarsi di togliere il tappo) all'interno della metà bottiglia del fondo. Si avrà una sorta di imbuto capovolto all'interno della mezza bottiglia
- tra il fondo ed il foro del tappo lasciare almeno 6-7 cm di spazio
- fissate le due mezze bottiglie così assemblate con il nastro isolante in modo che non possano muoversi
- versare lo zucchero nella tazza con l'acqua e farlo sciogliere
- versare l'acqua con lo zucchero all'interno della bottiglia preparata in precedenza
- versate all'interno il lievito
- rivestire di scuro la bottiglia, con un panno, con nastro nero o con qualunque cosa purchè scura
- la trappola è pronta. Adagiarla in qualche angolo dell'ambiente che vogliamo proteggere. Vista la non proprio bellezza estetica dell'estate costruita è consigliabile metterla in un luogo non proprio visibile tipo dietro una pianta

Potrebbe interessarti: Olio repellente antizanzara

Come fa a funzionare:
Il lievito a contatto con l'acqua e zucchero sprigiona anidride carbonica, che poi è quella che emette l'uomo in fase di espirazione. L'anidride carbonica è un potente attrattivo per le zanzare che andranno ad infilarsi all'interno dell'imbuto per non uscirne più. Dopo un paio di settimane il preparato va rifatto e sostituito, nel frattempo è consigliabile monitorare la trappola per verificarne l'efficacia e nel caso approntare le dovute modifiche

Per approfondire:
Basta zanzare!
Scacco matto alla zanzara tigre



Se l'articolo ti è piaciuto RESTA SEMPRE AGGIORNATO ISCRIVENDOTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER CLICCANDO QUI

1 commento:

  1. la trappola perché rivestirla di nero?

    RispondiElimina