Fatto in casa: Come lavare i piatti in modo economico ed ecologico
Ricette per l'autoproduzione casalinga. Fai da te cosmetica, prodotti per la pulizia, e oggetti d'arredo. Rimedi naturali per la salute. Tanti consigli pratici per il risparmio. Questo è Fareacasa.it
Fatto in casa

Idee tecniche e consigli per risparmiare nella vita quotidiana.

Come lavare i piatti in modo economico ed ecologico



Senza dubbio il modo più economico ed ecologico per lavare i piatti è realizzare ed usare un detersivo per piatti naturale fatto in casa. Ma anche utilizzando un detersivo di produzione industriale si può riuscire ugualmente nell'intento di lavare i piatti  risparmiando con un occhio di riguardo verso l'ambiente.
Con questo articolo vogliamo illustrare tutta una serie di consigli e suggerimenti su cosa fare e cosa non fare  per non sprecare e non inquinare nella quotidiana operazione di lavaggio dei piatti.

Cosa non fare:

- Non riempire la vaschetta di acqua con aggiunta di detersivo per ottenere una grande quantità di schiuma per sciacquare i piatti unti. In questo modo a fine operazione si scaricheranno litri di acqua insaponata nell'ambiente.
- Non lasciare aperto il rubinetto durante il risciacquo. In questo modo si sprecano decine e decine di litri di acqua, oltre che ad una notevole quantità di sapone rilasciato nell'ambiente. Senza dimenticare che se si utilizza acqua calda c'è un notevole dispendio di gas o corrente elettrica per riscaldare tutta quell'acqua.

Potrebbe interessarti: Detersivo naturale in pastiglie per lavastoviglie fatto in casa

Cosa fare:
- Riempire lentamente la vaschetta con acqua calda, che scioglie meglio e prima l'unto. Importante che il flusso d'acqua sia debole, non bisogna riempire subito la vaschetta.
- Aggiungere giusto qualche goccia di detersivo su una spugna, pulire con questa il piatto o la stoviglia e sciacquare direttamente sotto l'acqua calda che intanto sta riempiendo la vaschetta. In questo modo si è effettuata una semplice operazione due in uno.
- Quando c'è necessità di altro detersivo aggiungere qualche goccia nella spugna, e non versarne nella vaschetta. In modo così da utilizzare sempre la quantità necessaria di detersivo, senza inutili sprechi.
- Quando l'acqua nella vaschetta sarà completamente unta è assolutamente inutile aggiungere altro detersivo: l'unto rimane e si sarà solo sprecato sapone. Quindi scaricare l'acqua, pulire le pareti della vaschetta con uno spruzzino riempito con acqua e bicarbonato, e risciacquare.
- Una volta che la vaschetta sarà ben pulita riprendere a riempire come spiegato prima e continuare a lavare i piatti con le modalità già spiegate.

Potrebbe interessarti: Realizzare un efficace brillantante, anticalcare, disincrostante per lavastoviglie con il fai da te

Altri consigli per risparmiare detersivo:
 - Utilizzare i tovaglioli di carta utilizzati durante il pasto per eliminare l'unto più grosso. In questo modo si andranno a pulire stoviglie già semi-sgrassati.
- Pretrattare le stoviglie con qualche spruzzata di aceto in modo da ammorbidire l'unto più ostico. In alternativa si può utilizzare anche lo spruzzino a base di acqua ed aceto utilizzato prima per pulire le pareti della vaschetta.
- Altro consiglio utile è quello di lasciare in ammollo dentro le stoviglie un cucchiaino di bicarbonato con acqua calda.
- Recuperare l'acqua di scolatura di pasta e riso. L'amido presente in quest'acqua è un valido sgrassante, quindi utilizzando quest'acqua ancora calda è una soluzione davvero ottima per lavare i piatti utilizzando pochissimo detersivo.
- I limoni già spremuti possono essere utilizzati per strofinare stoviglie molto unte o utilizzate per cucinare il pesce. Oltre che per ammorbidire l'unto, il limone è anche un validissimo togli-odori.

Per saperne di più:
Saponi e detersivi naturali. Come farli in usando olio, cenere, soda e lisciva 
Guida ai detersivi bioallegri e a un'igiene sostenibile 
Pulizie domestiche NATURALMENTE (Detersivi biodegradabili fai da te)

Se l'articolo ti è piaciuto RESTA SEMPRE AGGIORNATO ISCRIVENDOTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER CLICCANDO QUI

Nessun commento:

Posta un commento