Fatto in casa: Come eliminare i cattivi odori in casa con l'aiuto di rimedi naturali
Ricette per l'autoproduzione casalinga. Fai da te cosmetica, prodotti per la pulizia, e oggetti d'arredo. Rimedi naturali per la salute. Tanti consigli pratici per il risparmio. Questo è Fareacasa.it
Fatto in casa

Idee tecniche e consigli per risparmiare nella vita quotidiana.

Come eliminare i cattivi odori in casa con l'aiuto di rimedi naturali


Ogni angolo della nostra abitazione può essere fonte di cattivo odore. Quante volte sarà capitato di aprire il frigo e restare nauseati da un odore sgradevole, per non parlare della scarpiera o la lettiera del gatto.
Per combatterli si opta sempre per i deodoranti per ambienti acquistati, che svolgono sì la loro funzione di coprire il cattivo odore, ma non risolvono il problema alla fonte, motivo per cui presto o tardi il problema si ripresenterà più intenso di prima.
Esistono però degli efficaci rimedi naturali contro i cattivi odori domestici. Basta utilizzare in modo furbo prodotti che si trovano in tutte le case.

Ecco quali rimedi naturali vengono in soccorso e come utilizzarli:

SCARICHI 
Contro i cattivi odori che provengono dagli scarichi di lavandini, docce, vasche da bagno, ecc si può utilizzare l'aceto di mele. Al presentarsi del problema basta versare mezzo bicchiere di aceto di mele direttamente nello scarico maleodorante. La sua capacità di agire sul calcare e catturare le particelle del brutto odore, garantisce un risultato pressochè immediato. Nel caso mezzo bicchiere non si riveli sufficiente, ripetere l'operazione.


FREEZER
Aprendo il freezer spesso si è travolti dal cattivo odore in quanto restano trattenuti nelle vaschette del ghiaccio o nei contenitori per alimenti. Per eliminare il problema bisogna usare la vaniglia, e più esattamente estratto di vaniglia liquido.
Bisogna spezzettare una bacca di vaniglia e lasciarla macerare in alcol alimentare per due settimane. Una volta pronta imbevere una spugna con questo estratto e passarla sulle parti che causano il cattivo odore nel freezer.

FRIGORIFERO
Il frigorifero sa essere spietato in fatto di cattivi odori. A volte si ha la sensazione che sia talmente impregnato che che spaventa anche l'idea di aprirlo. Il rimedio naturale consigliato in questi casi è il caffè.
Basta creare un sacchettino con una vecchia calza di nylon riempita di chicchi di caffè (ma va bene anche macinato) e riporlo in frigo. Non solo catturerà i cattivi odori, ma sarà in grado anche di prevenirne la ricomparsa.

TAGLIERE
A lungo andare i taglieri assorbono gli odori forti degli alimenti, soprattutto aglio e cipolla. Per pulirlo a dovere e riportarlo allo stato naturale è utile il succo di limone.
Nel caso di taglieri di plastica basta diluire del succo di limone in una vaschetta d'acqua calda e lasciare in ammollo il tagliere, mentre se è di legno bisogna strofinare la superficie con una spugnetta imbevuta di succo di limone.


PATTUMIERA
Così come nei vasi ha la funzione di assorbire l'umidità in eccesso, anche nella pattumiera si rivela utilissima l'argilla espansa nel catturare i cattivi odori.
Basta ricoprire il fondo del bidone della spazzatura con paline di argilla espansa per catturare tutto quel liquame maleodorante dei rifiuti che si deposita immancabilmente sul fondo.

LETTIERA DEL GATTO
Una vera e propria fonte di cattivo odore a cielo aperto. Per ovviare al problema bastano alcune foglie di tè verde. Mettendone qualcuna sul fondo e sulla superficie della lettiera provvederanno a catturare gli odori spiacevoli emanando un buon profumo. Ma per eliminare in modo definitivo il problema all'origine consigliamo di leggere l'articolo sulla pulizia, manutenzione, e disinfettazione della lettiera del gatto.

CANTINA
Chi lo avrebbe mai detto che per eliminare i cattivi odori fosse utile addirittura la cipolla?
La cantina è luogo ideale per la formazione di umidità e muffa, e per assorbirne gli odori è sufficiente mettere in cantina per una notte una cipolla tagliata a metà. Il risultato sarà notevole. Ma se la muffa si presenta anche all'interno della casa si consiglia di provare l'efficace antimuffa spray, naturale ed ecologico senza sostanze chimiche che abbiamo imparato a realizzare con in un vecchio post.

FORNELLI
Gli schizzi vicino ai fornelli dovuti alla cottura, se non contrastati subito possono rivelarsi fonte di cattivo odore. Quando le macchie sono ancora fresche, bisogna spargervi sopra sale e cannella in polvere. In questo modo il piano cottura non ossorbirà gli odori.

Da non perdere: Creare in modo semplice un profumo per gli ambienti con i bastoncini ed essenze

SCARPIERA
Le scarpe per antonomasia sono causa di cattivo odore. Immaginate cosa possono creare molte scarpe tutte insieme all'interno di uno spazio chiuso come una scarpiera? Una vera e propria arma di distruzione di massa! In questi casi arriva in soccorso il bicarbonato di sodio.
Basta riempire un bicchierino con il bicarbonato e lasciarlo all'interno della scarpiera. Se poi si riesce ad individuare anche le scarpe maleodoranti sarebbe una idea saggia quella di cospargere del bicarbonato al loro interno e lasciarlo agire tutta la notte.

Per saperne di più : 
Pulizie creative. Detersivi e cosmetici naturali fai-da-te. 25 ricette per le pulizie e la cura di sé
Pulizie lampo. Un'ambiente a specchio con soli 15 minuti al giorno
Pulizie con i segreti della nonna 

Se l'articolo ti è piaciuto RESTA SEMPRE AGGIORNATO ISCRIVENDOTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER CLICCANDO QUI

Nessun commento:

Posta un commento